Willie De Cuba


Nato e cresciuto a Ciego de Avila, geograficamente la città più centrale di Cuba e molto conosciuta per lo splendido mare di Cayo Coco e Cayo Guillermo, Wilfredo Morales in arte “Willie de Cuba, maggiore di due fratelli, ha vissuto nell’isola più grande del caraibi per 27 anni, dopodichè arrivò in Italia in 1997 per rimanere per sempre. Dai genitori divorziati da quando lui aveva soltanto 1 anno, ma grandi lavoratori di classe sociale medio bassa, imparò la buona educazione , mamma era un’insegnante nell’asilo ed scuola elementare e papà meccanico automotrice. Willie de Cuba, da piccolo, come buon cubano, ha subito fatto notare ai suoi insegnanti le sue doti e inclinazioni per la musica e il ballo della sua cultura, partecipando a molti eventi artistici a livello provinciale e nazionale, i quali gli hanno permesso di vincere qualche premio importante nell’ambito dello spettacolo, uno dei quali è stato quello della migliore recitazione maschile nel festival nazionale di Teatro infantile di 1978. Ha studiato e superato senza problemi la scuola elementare, media e liceo artistico, per arrivare senza ostacoli all’università, dove bastarono i normali 5 anni di studi per ottenere, in 1993, la Laurea di Professore in Educazione e Lingua Inglese. Due anni dopo vince il primo premio nel concorso provinciale di Metodologia e Psicologia nell’insegnamento della Lingua Inglese, questo premio gli serve per essere considerato il miglior professore del sistema educazionale della sua provincia in 1995. Insegnò per più di 6 anni in diverse scuole della sua città compresa l’università nella quale si è laureato. Nell 1996 decide abbandonare definitivamente il sistema educazionale cubano, e per questioni economiche si presenta alle prove per iniziare un corso della durata di 1 anno, per diventare Animatore turistico e D.J., presso la scuola internazionale di Turismo della città di Moròn, dove viene nominato capo gruppo dei 22 ragazzi scelti fra le più di 100 persone che si erano presentate alle prove. Più tardi verrà eletto come miglior studente diplomato del corso, qualifica che gli servì per andare a lavorare subito nei più prestigiosi alberghi e discoteche di Cayo Coco e Cayo Guillermo. Da quando è arrivato in Italia , senza lasciare la sua grande passione di scrivere poemi e canzoni, passa i primi anni a provare in molti lavori che non hanno assolutamente niente a che fare con quello che ha studiato. Ha lavorato come pasticere, frittore, idraulico, ecc, e alcuni lavori un po’ pesanti come muratore, carpentiere metalllico, finchè le sue radici lo spingono di nuovo a lavorare nell’ambiente dello spettacolo. I suoi inizi lo videro lavorare contemporaneamente come Animatore e DJ in un piccolo localino sotto la Mole Antonelliana a Torino.Più tardi decide di lavorare solo come DJ e si fa strada nel difficile mondo latinoamericano a Torino, da molto tempo lo fa nei più noti e migliori locali e discoteche della prima capitale Italiana. Willie de Cuba è fondatore, direttore, conduttore e risponsabile della mùsica latinoamericana su due delle più importanti radio del Piemonte, come Radio Veronica One e Radio Veronica 933 , il suo programma, in onda tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00 su Radio Veronica 933, è intrato nel cuore dei Torinesi e da molti anni è il più seguito in assoluto dal popolo appassionato della sua cultura. Oramai sono già passati molti anni dal suo arrivo in terra Italiana e oggi gode del rispetto e ammirazione delle persone che lo circondano, grazie alla sua professionalità, simpatia, ma soprattutto alla sua umiltà. Recentemente ha fatto il suo primo album etichettato DABLIU SOUND e diretto da Daniel Martìnez, dove, per la prima volta in una produzione musicale, Willie de Cuba riesce a raggruppare tanti artisti di così alto livello, la maggior parte dei quali vincitori del premio più ambito da tutti, ci riferiamo al premio “Grammy”. Nomi della taglia di “Chucho Valdes”, “Changuito”, “Richie Flores”, “Ramòn Sànchez”, “Rubèn Rodrìguez”, “Manolito Simonet”, “Dave Valentin”, “Enrique Pla”, “Enrique Lazaga”, “Mayito Rivera”, “Robertòn Hernàndez”, “Pupi” Cèsar Pedroso, “Coco Freeman”, “Kalunga”e Sixto Llorente”El Indio” sono alcuni fra tanti altri grandi maestri che hanno suonato e cantato le sue composizioni e, inoltre, hanno fatto possibile che, in questo disco, si raggiungesse un “sound” geniale e una qualità musicale inconfondibile

williedecuba

Vai alle produzioni

logo_registration

Qui sarà visualizzato il tuo username.
Info account
Password must be at least 7 characters long. To make it stronger, use upper and lower case letters, numbers and symbols.
Inserisci di nuovo la tua password.
Strength Indicator
Dati personali
Interessi musicali

×

logo_registration

×